La scienza nei musei - divulgazione scientifica per le scuole - link al contenuto della pagina | link al menu generale | link al menu di primo livello | link alla ricerca sul sito |

La scienza nei musei

menu generale: menu primo livello: contenuto della pagina:

Centri e Musei

Orto botanico dell'Università La Sapienza di Roma

tipologia:
orti botanici
servizi offerti:
audioguide
caffetteria/punto di ristoro
laboratori didattici
visite guidate

L'Orto Botanico di Roma si estende su una superficie di circa 12 ha e, rispetto ad altri Orti Botanici, ha una peculiarità, quella di occupare una delle zone più suggestive della Città Eterna. Si trova infatti nel cuore del tessuto urbano, fra Via della Lungara ed il Colle del Gianicolo, su parte di quell'area archeologica ? Ager Vaticanus ? che in antico era una zona suburbana, attraversata da strade con il loro corteggio di tombe e ville. E' un luogo straordinario in cui natura, storia, architettura, scienza e archeologia si fondono.
L'Orto Botanico, parte integrante del Dipartimento di Biologia Vegetale dell'Università "Sapienza" di Roma, è un Museo che colleziona esemplari vegetali e li coltiva in serra o all'aperto, facendo in modo che conservino nel corso del tempo le caratteristiche strutturali e funzionali e la capacità riproduttiva espresse nei luoghi di origine. E' una struttura per la ricerca e per la conservazione della biodiversità e un patrimonio da mostrare ai visitatori.
Lungo un percorso che da Trastevere porta al Gianicolo le collezioni vegetali presenti offrono nell'insieme una sensazione di ampiezza e di imponenza. Quella delle palme, provenienti da ambienti tropicali e subtropicali, è una delle collezioni di maggior rilievo, per l'elevato numero di specie coltivate all'aperto. Di notevole importanza anche le collezioni di succulente, coltivate all'interno della Serra Corsini, di euforbiacee (nella Serra Monumentale), di gimnosperme, di bambù e di specie tropicali (all'interno della Serra Tropicale). Sono presenti inoltre numerosi alberi monumentali tra i quali due individui plurisecolari di Platanus orientalis L. L'Orto dei "Semplici", il Giardino Mediterraneo ed il Giardino degli Aromi, sono inseriti in maniera discreta nella zona pianeggiante, per non alterare la struttura della villa storica.
La Banca del Germoplasma, che effettua scambi con numerosi Orti Botanici in Italia e nel mondo, è finalizzata in particolare alla conservazione di specie rare o soggette a rischio. L'Orto Botanico è uno dei nodi della RIBES (Rete Italiana Banche del Germoplasma per la Conservazione ex situ della Flora Spontanea Italiana).

L'Orto Botanico di Roma è il Museo del Mese di Maggio 2009.