L’hoverboad, un mezzo di trasporto elettrico fantastico!

L’hoverboard è senza dubbio una delle mode del 2018. Si tratta di un dispositivo di trasporto che permette di muoversi comodamente in città, alternativo alla classica bicicletta. Farlo funzionare è piuttosto semplice: è necessario salire sul mezzo tenendo le gambe dritte e i piedi leggermente divaricati, proprio vicino alle due ruote. Saranno i sensori che terranno l’hoverboard in equilibrio. Per aumentare la velocità, è sufficiente inclinarsi leggermente in avanti, mentre inclinandosi indietro si può diminuire la velocità. Per curvare, è sufficiente una pressione del piede destro o sinistro. La velocità raggiunta è, in genere, intorno ai 20 km orari.

Gli hoverboard hanno al proprio interno una batteria ricaricabile integrata. I migliori modelli hanno funzionalità aggiuntive, del calibro di un’app o di una smart key che evita la possibilità di eventuali furti. Ormai lo vediamo da alcuni anni nelle strade. Nel 2018, però, i modelli venduti sono aumentati sensibilmente, tanto da far pensare che si tratti appunto di una delle mode più caratteristiche di tutto questo anno.

L’uso è sconsigliato ai bambini, specialmente molto piccoli. Si stima, infatti, che fino ai 12 anni sia estremamente pericoloso. I bambini, infatti, non hanno la coordinazione necessaria per poter utilizzare questo mezzo di trasporto. Allo stesso modo, anche gli anziani dovrebbero cercare di evitare di utilizzarlo. Occhio anche alle persone in sovrappeso. Questi non dovrebbero utilizzare l’hoverboard, in quanto il peso eccessivo potrebbe provocare un sovraccarico ed eventuali rotture del dispositivo. Esistono, però, in vendita alcuni modelli appositamente pensati per le persone piuttosto “pesanti”. Purtroppo, però, questi articoli hanno un costo davvero esorbitante.

Per ciò che riguarda il prezzo in generale della moda del 2018, l’hoverboard, consideriamo che online abbiamo la possibilità di trovarli ad un costo che si aggira dai 150 euro ai 250. I migliori sono, ovviamente, quelli che sono dotati di certificazione: essi sono una garanzia di sicurezza notevole. Anche la certificazione delle batterie è importante. Quando si va ad acquistare questo articolo, è necessario valutare la marca della batteria. L’hoverboard è un mezzo di trasporto che può essere utilizzato sia per recarsi nei luoghi, sia per il divertimento degli adolescenti. Si tratta di un accessorio che ormai sta diventando sempre più quotidiano e che si stima che lo possa diventare sempre di più.

 

 

Asciugacapelli GHD, parliamone!

GHD è una delle marche più note di articoli per lo styling e la cura dei capelli, tra cui piastre, ferri e phon. Oggi parliamo dei phon GHD, performanti e professionali per ottenere sempre pieghe facili, veloci e perfette come fatte dal parrucchiere.

Il marchio

GHD nasce in Inghilterra del 2011, a Leeds. Si propone come un brand di prodotti per capelli e strumenti per lo styling (phon, piastre, ferri, spazzole) di elevatissima qualità e dall’utilizzo professionale ma facilitato anche per l’uso domestico.

Tutti i prodotti sono costruiti con ottimi materiali e sono progettati per facilitarne l’utilizzo anche da parte delle meno esperte, direttamente a casa propria. 

Il prodotto più noto della linea è la piastra per capelli Styler, riconosciuta in tutto il mondo come una delle migliori in commercio.

Gli asciugacapelli

GHD produce diversi tipi di asciugacapelli, in varie taglie e colori.

Principalmente, i modelli si dividono in due categorie: quelli tradizionali, perfetti per un uso domestico, e quelli da viaggio, pieghevoli e compatti, ideali per le vacanze o la borsa della palestra.

Tutti i modelli sono però accomunati dalla presenza del sistema Cool-Wall, che permette di ricreare acconciature voluminose, morbide e veloci. Tutti gli asciugacapelli sono integrati con sistema ionizzante, che elimina il crespo e dona luminosità e leggerezza alla chioma. 

Per i vari modelli sono disponibili adattatori e testine differenti, con beccucci per la piega liscia e diffusori per asciugare i capelli ricci in modo delicato e definito.

Al supermercato

Ieri sono stato al supermercato, sono veramente rimasto colpito da quanti produttiva mio parere inutili si trovano in commercio.

Il prodotto che secondo me è l’apoteosi dell’inutilità è il Silk Epil uomo. Mi spiego, non trovo affatto mascolino la nuova a abitudine maschile di radersi ovunque .

Dove sono finiti i maschi villosi di una volta? Quelli che potevano essere definiti uomini veri, uomini duri…

Ormai sempre più presi da risvolitni e sopracciglia ad ali di gabbiano, stiamo toccando l’apice della generazione… speriamo nel futuro…

Ci tenevo a farvelo sapere.

Consigli pratici per una migliore epilazione

L’epilazione è diventata ormai un’arte. E come ogni tipo di arte va eseguita nel modo migliore. Per ottenere un’epilazione ottimale esistono delle indicazioni basilari.

Innanzitutto, prima di cominciare il trattamento di epilazione, occorre bagnarsi la pelle con acqua calda. Questo perché l’acqua calda apre i pori e rende la pelle più rilassata e desensibilizzata. Esistono a tal proposito alcuni epilatori che si possono utilizzare mentre ci si fa la doccia o il bagno, detti epilatori silk epil wet & dry . L’epilazione in questa circostanza sarà ancora più delicata. Ovviamente, durante il bagno, conviene iniziare l’epilazione circa 5 minuti dopo l’immersione nell’acqua calda nella vasca, anche perché i peli immersi non si sollevano semplificando la presa. Durante la doccia, invece, per una buona epilazione occorre idratare la pelle, per esempio con un gel doccia.

Quando invece l’epilazione si vuole svolgere a secco, la pelle deve essere completamente asciutta. Per avere una migliore presa del pelo sulla pelle asciutta, occorre sollevare i peli muovendo l’epilatore nella direzione opposta alla loro crescita, verso l’alto, quindi, contropelo.

Il post-epilazione può far apparire rossori sulla pelle. Quindi conviene apporre sulla pelle su cui è passato l’epilatore alcuni olii o creme da corpo cosicché la pelle abbia sollievo e appaia più levigata.

È importante inoltre esfoliare la pelle con regolarità, cioè rimuovere le cellule morte della pelle che possono portare alla formazione di peli incarniti che in questo modo invece si prevengono. Questo processo di esfoliazione può essere portato a termine con una buona e apposita spazzola esfoliante. Esfoliare la pelle significa rimuovere le cellule morte prima del normale processo naturale. Quindi l’esfoliazione va eseguita ogni 7-10 giorni. L’esfoliazione su pelli secche e sensibili va fatta invece a distanza di 10-12 giorni da un trattamento all’altro.

È naturale che una epilazione ottimale ha bisogno anche di un epilatore ottimo. Le caratteristiche che rendono un epilatore eccellente sono varie e semplici. Innanzitutto un buon epilatore deve avere tante pinzette. Più sono, meglio è.

Altra caratteristica importante è la velocità del motore che deve essere il più veloce possibile.

Ma le caratteristiche importanti riguardano anche il materiale con cui sono fatte le pinzette o la curvatura della testina.

Sul mercato ci sono tantissimi epilatori, più famosi o meno famosi. E ne escono sempre più, sempre con caratteristiche diverse.

Orientarsi verso un buon epilatore in mezzo a questa marea di epilatori non è facile.

Ci sono però trucchi per non sbagliare a scegliere l’epilatore adatto a noi. Per esempio, è importante scegliere il miglior epilatore in base al budget che si possiede, alle caratteristiche ed allo stile che si ricerca. Alcuni epilatori costano più di altri e quindi è sempre opportuno controllare le singole caratteristiche, soprattutto a parità di prezzo, tenendo presente che un epilatore economico non è obbligatoriamente peggiore di un epilatore più costoso.

L’epilatore più conveniente è quello che si adatta a tutte le pelli; è quello impermeabile all’acqua; quello che include molti accessori; quello che risulta essere meno doloroso e quello che si può usare senza limiti, con un’ottima batteria ricaricabile.